Berlusconi al capolinea?

La sensazione che giorno dopo giorno tutto gli stia crollando addosso è ormai comune a chiunque riesca a navigare o leggere un giornale o ascoltare una radio.

economist-copertina-berlusconi-unfitCerto se si resta sul TG1 e TG2 è come se nulla fosse, ma forse anche tutto ciò, rende l’atmosfera da fine impero ancora più palpabile. Nel frattempo si assiste non tanto al fuggi fuggi dal carro del vincitore, quello avverrà poi, piuttosto commentatori che sempre avevano sperato in Berlusconi e ne riuscirne ad orientare l’azione, come Giuliano Ferrara, più che “abbandonare” il miliardario lombardo lo giudicano “unfit” come la famosa copertina dell’Economist del 2003… inadatto a governare.

In effetti degli ultimi mesi si parlava ormai sempre di “LUI” come un nuovo duce e “LUI” sta cadendo travolot dall’orgia del potere che gli ha fatto perdere ogni prudenza e controllo continuando con i festini con giovani donne ambiziose di carriera che poi ci venivano accollate a noi popolo italiano come attrici in fiction varie, se non in ruoli istituzionali anche altissimi.

Insomma a far scricchiolare la leadership dell’uomo più ricco di Italia che ne controlla l’informazione di massa e l’egemonia culturale dai tempi di Drive-In è stata la moglie e non le magagne giudiziare da cui invece si è difeso con ogni mezzo, creando le famose leggi ad personam. Ma proprio l’ipertrofica difesa giudiziaria ha fatto si che l’avvocato senatore, una volta temuto, ormai macchietta… MAVALA’ GHEDINI, lo definisca “utilizzatore finale”… bella difesa… segni di fine impero sempre più evidenti.

Nel frattempo anche i terremotati esasperati giustamente gli danno addosso, non li vedrete al TG1 di certo ma qui in una videonews della videoagency LTN Italia e in tanti altri video su YouTube.

Nel frattempo la data del 25 luglio 1943 viene sempre più spesso evocata, anche se come diceva Marx, la storia si ripete sempre due volte: la prima volta in tragedia la seconda in farsa

e dalla guerra al viagra più farsa di così…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...