Social Network e Web 2.0 status alla fine del 2012

Ogni tanto questo blog riprende la sua visione geek e parla di tecnologia, specificatamente WEB.

A proposito di realtà aumentata (un concetto che magari svilupperemo in futuro) negli ultimi anni le nostre “reti sociali” stanno conoscendo il supporto di Internet prima attraverso i PC ed ora con una diffusione virale anche verso persone meno propense all’uso del computer attraverso i sempre più diffusi smartphone.

A botta calda le impressioni sull’utilizzo dei social network di quest’anno risulta questa e molto personale:

facebook-logoFacebook: se ne continua a fare un utilizzo quotidiano perché alla fine qualche segnalazione o qualche notizia da un amico/a lontano arriva sempre.

Utilizzato soprattutto per tenersi in contatto con gente conosciuta in Real Life per il resto si possono seguire le “pagine” ma mai essere “amici” di persone che non si conoscono in RL, alla fine ci si trova a condividere cose con sconosciuti (un occhiata ai livelli di privacy va fatta periodicamente). Fiducia nella gestione della privacy ecc. prossima allo zero.

Su Smartphone soffre parecchio, per caricare un commento ci vuole una vita (almeno su Android)

twitterTwitter: esploso come veicolo e addirittura fautore delle rivolte arabe nell’utilizzo si è rivelato un utile strumento per informarsi e commentare in tempo reale ciò che accade sul momento, bisogna però “defolloware” subito quelli che capisci che ti mandano  tweet anche perché vanno al bagno, tanto se dicono qualcosa di utile e/o divertente qualcuno del vostro giro li “ritwitterà” ed avrete così una selezione di qualità.

E’ utile per “seguire” ed anche entrare in contatto con persone/ ecc. non conosciuti in RL. Utilizzo principale attraverso smartphone.

instagram-logoInstagram: Ultimamente è il social maggiormente in crescita, almeno così pare ed anche il subbuglio scatenato dal modificare le sue regole sulla privacy ne hanno dato un po’ la sensazione. Acquistato qualche mese fa da Facebook dopo il boom della versione per Android ha di certo in questo modo perso l’innocenza ed entra nel mondo dei megamediacorp.🙂

Comunque un social semplice basato perlopiù per un utilizzo su smartphone anche se il sito di Instagram inzia a dare segni di vita ossia a creare anche una interfaccia web (es.: http://instagram.com/lucaskill/ ) Altrimenti si possono utilizzare per siti come Webstagram per salvare ingrandire ecc.

Probabilmente il voler tenere esclusivamente su smartphone Instagram ne fa anche la sua forza dato che nelle dimensioni del display telefonico le foto sono relativamente piccole e i problemi di definizione ecc. aggiunti anche dai filtri oltre che dalle fotocamere degli smartphone non sempre eccellenti non danno alcun problema di visualizzazione. Certo se volete vedere fotografie vere e non solo gattini e piatti di cibo magari meglio… molto meglio Flickr


logo_anobii
Anobii: Social per ordinare, archiviare e parlare di libri, per quanto mi riguarda va ad ondate (ossia se ho tempo). Ultimamente è cambiata la proprietà e ciò ha suscitato parecchi timori nella community (piuttosto preparata di Anobii).

Il timore è quello di passare da “social” a “retalier” insomma un po da biblioteca a libreria commerciale e allora la collaborazione all’inserimento dei libri ecc. avrebbe tutt’altro senso se si va solo verso il business. Attualmente ancora non si vedono grossi o fastidiosi cambiamenti e rimane un ottimo social/web2.0 ma appunto la versione “2” incombe.

La app per smartphone invece non da grandi soddifazioni anzi, tutt’altro.

google-plus-logoGooglePlus: Tutto e niente… Google ce lo ha integrato in ogni account non si può più dire se va o meno certo è che sulla pagina http://plus.google.com/ ci si passa molto di rado, ma appunto è solo una delle ramificazioni della rete di servizi di Google ai quali più o meno consapevolmente collaboriamo (mail maps location picasa youtube).

Per capire se ha funzionato o meno ci vorrà ancora del tempo. Di certo se voleva concorrere con Facebook su quel campo ha perso clamorosamente.

 

Linkedin-logo-large-300x300LinkedIn: il grigio social network delle ricerche di lavoro si sta negli ultimi tempi dando una veste più “social” anche se rimane esclusivamente “business oriented”.

L’approccio social è “good news for the industry…” o sono nella città X per la conferenza Y

Insomma terribilmente noioso.

 

 

traineo_logoTraineo: Un social network specifico sull’allenamento, controllo del peso ecc.

Produce grafiche, vi ricorda le scadenze e volendo si entra in contatto con “personal trainer” o altri utenti attraverso vari forum. Per atleti o atleti in sovrappeso🙂

Si sente fortemente la mancanza di una “app” per smartphone.

Strava-LogoStrava: E’ una applicazione dedicata ai ciclisti. Dove si possono registrare i propri percorsi grazie al GPS dello smartphone e poi se ne traggono i dati di media, km percorsi ecc. e fino a qui siamo a ciò che faceva il classico contakm della bici.

Strava in più ti fa vedere se nel tuo percorso ci sono dei “segmenti” che sono stati percorsi anche da altri/e ciclisti e puoi confrontare la tua media con quella degli altri/e.

Sostanzialmente si gareggia a distanza, sperando che gli altri non vadano su in moto.

pinterest-logoPintrest: Creazione di cataloghi di interessi attraverso fotografie… più o meno questo è pintrest.

L’utilizzo che se ne fa è spesso l’elenco dei look o dei vestiti o degli oggetti che piacciono cliccando il tasto Pin It che vi dovete mettere sulla barra del browser.

Utilizzato negli USA al 78% dal genere femminile è in effetti se ci si da un’occhiata uno sterminato elenco di fashion victim.

logo_flickrFlickr: Ottimo su web sta ultimemente sviluppando la parte social e mobile, insomma sta cambiando parecchio. Nasce con un approccio per condivisione di fotografie di buona/ottima qualità (un po come Vimeo per i video rispetto a You Tube). Se volete postare il vostro gatto fotorgrafato con il telefonino forse Instagram è il luogo adatto.

Rispetto ad Instagram sconta il fatto di essere di qualità e quindi il numero degli utenti inevitabilmente cresce quando sei un ambiente dove le foto debbono essere ferme, a fuoco e  con qualcosa da dire, quindi meno adatto a scattare l’instantanea per strada (anche se la nuova app tende a questo).

E’ come Anobii un ambiente a cui dedicare tempo, ma che da molto in termini di ricchezza di contenuti fotografici di buon livello. Insomma per gli amenti della fotografia e con una educazione all’immagine una visita su Flickr può dare soddisfazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...