Tutti a dieta ma non esageriamo

Ok io perdo un po’ di peso perchè sto sovrappeso e mi rompe portarmi qualche chio in più in bicicletta. Il che vuol dire che mangerò per un po’ meno di due etti di pasta e lascerò perdere gli extra (gelati, pizza etc.).

Ma… a parte questi aspetti salutari, ossia rientrare nel normopeso, eliminare junk food e così via vedo oggi una foto delle sfilate di moda di PRADA, uno dei grandissimi nomi della moda italiana.

Quello che viene riproposto, aldilà delle campagne di stampa come modello (lei infatti è una “modella”) è una donna paurosamente sottopeso con evidenti disturbi alimentari che poi messi in passarella si ripercuoteranno su adolescenti e non che appunto la avranno come modello di riferimento… più o meno come la schiera di personaggi televisivi TUTTI e TUTTE rifatti, siliconati, zigomati, plastificati pieni di botox e poi ci si lamenta dell’anoressia delle frustrazioni e ansie e nelle stesse pagine di giornale troviamo articoli come:

Effetto top-model: le ventenni hanno ossa «da nonne» Epidemia di osteoporosi fra le ragazze per l’eccessiva magrezza. Gli esperti: «Sono tutte a rischio frattura»

bah!

Annunci

In tempo per l’estate…

Cheese burger

Bisogna pensarci in tempo per non correre ai ripari quest’estate quando ci troveremo in maglietta e PANCIA.

Occhio quindi quando si fa la spesa a tutto lo zucchero che ci propinano… toccherebbe cambiare stile di vita cucinarsi da soli e partire dagli alimenti base, difficile nella società odierna dove tutto questo cibo pronto veloce economico e saporitissimo è sempre disponibile mentre per tutto il resto tocca fare sforzi.

Leggere questo articolo uscito oggi su Repubblica può aiutare un po’ a fare lo sforzo:

Un carrello pieno di trappole

Inizia la sindrome food/trainig a breve altri post sull’argomento 🙂